“Mi ha stuprata con un mattarello per punirmi per la mia sterilità”

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Stuprata per punizione dal marito con un mattarello. L’uomo tornato a casa ubriaco il giorno di Natale ha deciso di torturare la moglie. Come ha raccontato la vittima : “È stata una punizione per la mia sterilità”

Una violenza orribile perpetrata da un marito indiano ai danni della moglie nel giorno di Natale.

Una punizione, l’ha definita la vittima, messa in atto con un mattarello di 40 centimetri. L’uomo ora è ricercato dalle forze dell’ordine, che ammettono di essere sulle sue tracce.

“Stuprata per punizione”

La vittima, una donna di 38 anni, alcuni giorni dopo la violenza, mentre era ricoverata all’ospedale ha preso coraggio e con decisione ha denunciato e raccontato sia al personale sanitario, che alla polizia, quello che il marito le aveva fatto qualche giorno prima, a Natale. Il 25 dicembre, il marito è rincasato completamente ubriaco e per vendetta ha deciso di torturare la donna con il mattarello. L’oggetto di legno, lungo 40 centimentri, è stato usato per abusare del corpo della donna. In lacrime, nel letto d’ospedele, ha spiegato il motivo di quel gesto orrendo: “Mi ha stuprato per punirmi della mia sterilità“.

La donna dopo la violenza è stata costretta a subire un delicato intervento chirurgico per rimuovere l’oggetto dal suo corpo. I medici che hanno eseguito l’intervento con perfezione hanno anche spiegato che la 38enne ha rischiato di morire per le lesioni interne e le infezioni contratte. Ora la polizia indiana è sulle orme del marito della donna, scomparso dopo l’abuso

fonte…qui

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*