L’allarme degli 007: “Isis colpira’ ancora L’Europa” e sara’ peggio dell 11 Settembre

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

L’allarme degli 007: “Isis colpira’ ancora L’Europa” e sara’ peggio dell 11 Settembre

Attentati spettacolari”. Il numero uno dell’antiterrorismo britannico ha dichiarato che laminaccia Isis in Inghilterra è reale. Proprio la Gran Bretagna potrebbe essere il prossimo obiettivo dello Stato islamico per un nuovo 11 settembre.

“Da Charlie Hebdo, l’evoluzione della minaccia terrorista è stata costante fino agli attacchi di Parigi del 13 novembre scorso in cui hanno perso la vita 130 persone. Lo Stato islamico, che nelle prime fasi incoraggiava le cellule ad agire singolarmente per attaccare la polizia o i militari (o comunque soggetti o strutture riconducibili allo stato), adesso ha cambiato strategia. L’obiettivo è lo stile di vita occidentale”.

Il terrorismo in se è un fenomeno in continua evoluzione, in grado di adattarsi e, a volte, anche a sfuggire alla tecnologia attuale messa in campo dai governi. Il terrorismo è quindi quel fenomeno in grado, proprio per la sua continua evoluzione ed assimilazione sul campo, di rendere obsolete le migliori misure di sicurezza che i governi miliardari possono schierare a loro difesa. Perché se è vero che da un lato si può affinare la migliore macchina del pianeta in grado di identificare una particolare sostanza esplosiva o radiologica, dall’altro nessuno è ancora in grado di fissare entro determinati parametri la mente umana. Capire come si evolverà.

“Sono alla ricerca di un attacco spettacolare, di grande impatto. Adesso i terroristi hanno grandi ambizioni, mirano a qualcosa di più ampio. I loro piani sono diversi da quelli che fino ad oggi siamo riusciti a sventare”.

“Correre, nascondersi e raccontare”

La polizia inglese, dopo gli attacchi del 13 novembre a Parigi, ha rilasciato un video in cui sono mostrati i comportamenti da assumere nel caso in cui si sentisse un colpo di arma da fuoco e, quindi, un possibile attentato.

“Cinque minuti vi possono salvare la vita. Se sentite un colpo di arma da fuoco, la prima cosa da fare è correre. Fatelo soltanto se non siete direttamente in pericolo, altrimenti potreste diventare dei bersagli. Cercate di restare tranquilli e lucidi il più possibile. Lasciate i vostri effetti personali. Provate a salvare delle vite, ma non fatevi influenzare dalla loro indecisione che potrebbe essere fatale. Identificate il percorso da seguire. Se troppo pericoloso, restate nascosti e state tranquilli”.

fonte…..qui

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*